ignazio silone

Ignazio Silone

ignazio silone

La figura di Ignazio Silone si staglia nitidamente nel panorama politico-letterario del secolo scorso. Nel secolo degli opposti totalitarismi, che tante illusioni e morti e disgrazie dovevano portare all’umanità, Silone riesce a contrapporsi lucidarnente, come pochi, sia al fascismo che al comunismo.

Questo illustre uomo è stato uno degli intellet­tuali italiani più conosciuto e letto in Europa e nel mondo intero per la sua capacità di non cedere mai alle lusinghe del potere o alle mode letterarie del momento.
Come dirigente politico raggiunge i più alti livelli delle orga­nizzazioni in cui milita: dalla Federazione Giovanile Socialista nell’immediato primo dopo guerra, al Partito Comunista d’Italia di cui è uno dei fondatori, al Centro Estero del Partito Socialista Italiano in Svizzera.

Come scrittore della libertà e degli umili è entrato e conti­nua ad entrare in ogni casa sotto ogni latitudine, perché il suo linguaggio è semplice, ma non privo di profondità, e perché il suo messaggio è universale.

Questo sito, ci mostra tutto ciò, ci accom­pagna, ci fa vedere, ci fa condividere la grandezza non solo dello scrittore, ma anche quella del politico, dell’intellettuale e, soprattutto, quella dell’uomo.

Omaggio a Ignazio Silone, due giorni di eventi a Pescina per sottolineare la forza e l’attualità del suo magistero civile e letterario

Il mondo della cultura rende omaggio a Ignazio Silone, Quattro grandi eventi in due giorni, il 25 e il 26 settembre 2021, grazie alla collaborazione fra il Comune di Pescina, dove lo scrittore nacque nel 1900, e il Centro Studi Ignazio Silone.

Continua a leggere

ARCHIVIO VIDEO

Digitalizzazione archivio video edizioni Premio Internazionale Ignazio Silone

ARCHIVIO AUDIO

Digitalizzazione archivio audio edizioni Premio Internazionale Ignazio Silone

TEMPO PRESENTE

Una delle riviste più interessanti, più importanti della storia della politica italiana del 900, ora interamente consultabile grazie alla collaborazione con la Biblioteca Gino Bianco

“L’ARTE È UN FIORE SELVAGGIO, AMA LA LIBERTÀ”

LA Libertà
DELLA CULTURA

La libertà …

è la possibilità di dubitare,
la possibilità di sbagliare,
la possibilità di cercare,
di esperimentare,
di dire no a una qualsiasi autorità,
letteraria artistica filosofica
religiosa sociale,
e anche politica.